Rischi di natura ambientale

Nell’ultimo anno, in linea con una tendenza ormai consolidata, si è registrata una crescente sensibilità da parte di tutta la collettività rispetto ai rischi legati a modelli di sviluppo che generano impatti ambientali e sfruttano   risorse naturali scarse (tra cui molte materie prime ma anche l’acqua).
Le istituzioni, in risposta a queste esigenze, aggiornano le normative ambientali in senso più restrittivo, ponendo vincoli sempre più stringenti allo  sviluppo di nuove iniziative industriali e, nei settori considerati più impattanti, favoriscono o impongono il superamento di tecnologie considerate non più sostenibili. In questo contesto, le aziende di ciascun settore, e le aziende leader su tutte, sempre più consapevoli che i rischi ambientali sono sempre più anche rischi economici, sono chiamate a un accresciuto impegno e a una maggiore responsabilità nell’individuazione e adozione di soluzioni tecniche e modelli di sviluppo innovativi e sostenibili. Enel ha posto il requisito di una efficace prevenzione e minimizzazione degli impatti e dei rischi ambientali quale elemento fondamentale e discriminante alla  base di ogni progetto, lungo il suo intero ciclo di vita. L’adozione di Sistemi di Gestione Ambientale certificati ai sensi della ISO 14001 nel Gruppo garantisce l’adozione di politiche e procedure strutturate per l’identificazione e la gestione dei rischi e delle opportunità ambientali associate a ogni attività aziendale.
Contribuisce inoltre la molteplicità delle azioni per il raggiungimento degli sfidanti obiettivi di miglioramento ambientale fissati da  Enel, riguardanti per esempio le emissioni atmosferiche, i rifiuti prodotti e i consumi idrici, soprattutto in aree a elevato water stress.
Con particolare riferimento al rischio di scarsità idrica, esso è mitigato direttamente dalla  strategia di sviluppo di Enel basata sulla crescita della generazione da fonti rinnovabili che sostanzialmente non sono dipendenti dalla disponibilità di acqua per il loro esercizio. Particolare attenzione è poi posta agli assetpresenti in aree a elevato livello di water stress, con l’obiettivo di individuare soluzioni tecnologiche per ridurre i consumi.
Infine, la collaborazione costante con le autorità locali di gestione dei bacini idrografici consente  di adottare le strategie condivise più efficaci per la gestione sostenibile degli asset di generazione idroelettrica.

Link di approfondimentoPrincipali tipologie di rischio