6. Principali variazioni dell’area di consolidamento

 

Nei due esercizi in analisi l’area di consolidamento ha subíto alcune modifiche a seguito delle seguenti principali operazioni:

2018

  • Vendita, in data 12 marzo 2018, dell’86,4% del capitale sociale di Erdwärme Oberland GmbH, società di sviluppo di impianti geotermici con sede in Germania. Il corrispettivo totale dell’operazione è pari a 0,9 milioni di euro, con una plusvalenza realizzata di 1 milione di euro; 
  • acquisizione, perfezionata in data 2 aprile 2018, del 33,6% delle azioni di minoranza di Enel Generación Chile, consentendo così a Enel Chile di incrementare la propria partecipazione nella stessa Enel Generación Chile al 93,55% del capitale. Inoltre, in tale data è diventata efficace la fusione per incorporazione della società per le rinnovabili Enel Green Power Latin America SA in Enel Chile; 
  • formalizzazione, in data 3 aprile 2018, attraverso Enel Green Power España, dell’acquisizione del 100% del capitale sociale delle società Parques Eólicos Gestinver SLU e Parques Eólicos Gestinver Gestión SLU per un importo di 57 milioni di euro, di cui 15 milioni per l’accollo del debito esistente; 
  • acquisizione, perfezionata il 7 giugno 2018, da parte di Enel Sudeste, del controllo della società brasiliana di distribuzione elettrica Enel Distribuição São Paulo (ex Eletropaulo Metropolitana Eletricidade de São Paulo SA) a seguito della prima adesione da parte degli azionisti. L’acquisizione è avvenuta tramite OPA sul 100% delle azioni con scadenza il 4 luglio 2018. Al 30 settembre 2018 la società è stata consolidata secondo una percentuale di partecipazione detenuta dal Gruppo del 95,88%; 
  • acquisizione, in data 25 luglio 2018, attraverso la controllata Endesa Red, del 94,6% del capitale di Empresa de Alumbrado Eléctrico de Ceuta SA, società operante nella distribuzione e vendita di energia elettrica nella città autonoma di Ceuta in Nord Africa; 
  • cessione, in data 28 settembre 2018, a Caisse de Dépôt et Placement du Québec (CDPQ), un investitore istituzionale di lungo termine, e al veicolo di investimento dei principali fondi pensione messicani CKD Infraestructura México SA de Cv (CKD IM), dell’80% del capitale sociale di otto società veicolo (SPV), proprietarie in Messico di altrettanti impianti sia in esercizio sia in costruzione. A seguito del perfezionamento dell’operazione Enel Green Power SpA possiede il 20% del capitale sociale, pertanto le società sono ora valutate con il metodo del patrimonio netto; 
  • vendita, in data 18 ottobre 2018, da parte di Enel Green Power SpA, dell’impianto di produzione di energia elettrica da biomasse di Finale Emilia; 
  • cessione, in data 14 dicembre 2018, da parte di Enel Green Power SpA, della controllata al 100% Enel Green Power Uruguay SA, a sua volta proprietaria attraverso la società veicolo Estrellada SA del parco eolico di Melowind da 50 MW a Cerro Largo.

2019

  • In data 1° marzo 2019 è stata finalizzata l’operazione di cessione del 100% di Mercure Srl, società nella quale era stato precedentemente conferito il ramo d’azienda costituito dalla centrale a biomasse Mercure e dai relativi rapporti giuridici. A fronte di tale cessione è stato pattuito un corrispettivo pari a 168 milioni di euro; 
  • in data 14 marzo 2019 acquisizione da parte di Enel Green Power SpA, tramite la controllata statunitense per le rinnovabili Enel Green Power North America (EGPNA, ora ridenominata Enel North America), del 100% di 13 società titolari di sette impianti operativi da fonti rinnovabili, da Enel Green Power North America Renewable Energy Partners 212 Relazione finanziaria annuale consolidata 2019 (EGPNA REP), joint venture detenuta al 50% da EGPNA e per il restante 50% da General Electric Capital’s Energy Financial Services; 
  • in data 27 marzo 2019 acquisizione da parte di Enel Green Power SpA (EGP), tramite la controllata statunitense per le rinnovabili EGPNA (ora ENA), di Tradewind Energy, società di sviluppo di progetti rinnovabili con sede a Lenexa, in Kansas. EGP ha incorporato l’intera piattaforma di sviluppo di Tradewind che comprende 13 GW tra progetti eolici, solari e di storage situati negli Stati Uniti. Nell’accordo era inoltre prevista la cessione, avvenuta nel mese di giugno, di Savion, società controllata al 100% da Tradewind; 
  • in data 30 aprile 2019 Enel X Italia ha acquistato il 100% di YouSave SpA, società italiana che opera nel settore dei servizi energetici, fornendo assistenza ai grandi consumatori di energia; 
  • in data 31 maggio 2019 è stata finalizzata, tramite la controllata per le rinnovabili Enel Green Power Brasil Participações Ltda, la cessione del 100% di tre impianti rinnovabili in esercizio in Brasile. Il corrispettivo totale dell’operazione ammonta a circa 2,7 miliardi di real brasiliani, equivalenti a circa 603 milioni di euro; 
  • in data 14 novembre 2019 acquisizione da parte di Enel X Srl del 55% di PayTipper, istituto di pagamento convenzionato che offre alla propria clientela servizi finanziari che facilitino la vita quotidiana; al contratto è assegnata una put option del 45%. 

Altre variazioni

In aggiunta alle suddette variazioni nell’area di consolidamento, si segnalano anche le seguenti operazioni che, pur non caratterizzandosi come operazioni che hanno determinato l’acquisizione o la perdita di controllo, hanno comunque comportato una variazione nell’interessenza detenuta dal Gruppo nelle relative partecipate o collegate:

  • Enel SpA ha incrementato nel corso del 2019 la propria quota di interessenza in Enel Américas del 5,74% sia in base a quanto previsto dai contratti di share swap stipulati con un istituto finanziario, sia a seguito di un aumento di capitale non proporzionale nella controllata. Il Gruppo ha quindi raggiunto una quota di partecipazione pari al 59,97%; 
  • in data 25 marzo 2019 la società Enel X International ha acquistato una quota pari al 40% della partecipazione detenuta in EnerNOC Japan K.K, portando la sua quota di partecipazione al 100%; 
  • in data 5 settembre 2019 Enel Green Power Development ha acquistato una quota pari al 23,44% della partecipazione detenuta in Enel Green Power India portando la sua quota di partecipazione al 100%; 
  •  in data 21 novembre 2019 Enel Brasil ha acquisito il 4,1% di Eletropaulo Metropolitana Eletricidade de São Paulo SA per un corrispettivo di circa 93 milioni di euro; 
  •  in data 5 dicembre 2019 Enel SpA ha aumentato la propria quota di interessenza in Enel Chile dello 0,11% in base a quanto previsto dai due contratti di share swap stipulati con un istituto finanziario per aumentare la propria partecipazione in Enel Chile SA per un massimo del 3% del capitale.

Acquisizione impianti geotermici, solari ed eolici da Enel Green Power North America Renewable Energy Partners

In data 14 marzo 2019 Enel Green Power SpA ha acquisito, attraverso la controllata statunitense Enel Green Power North America (EGPNA, ora ridenominata Enel North America), il 100% di 13 società titolari di sette impianti operativi rinnovabili per un totale di 650 MW da Enel Green Power North America Renewable Energy Partners (EGPNA REP), joint venture detenuta al 50% da EGPNA (ora ENA) e per il restante 50% da General Electric Capital’s Energy Financial Services.

L’acquisizione ha comportato un’uscita di cassa di 225 milioni di euro, di cui 198 milioni di euro per l’equity acquisito e 27 milioni di euro per la regolazione, con la controparte, di talune partite creditorie che quest’ultima vantava verso le società acquisite.

Le tredici società oggetto dell’operazione sono proprietarie dei seguenti sette impianti: Cove Fort, Salt Wells, Stillwater (costituito da due impianti), Cimarron Bend, Lindahl, Sheldon Springs.

Gli effetti contabili dell’operazione hanno comportato la rilevazione provvisoria di un negative goodwill pari a 106 milioni di euro e la contestuale rilevazione di un risultato negativo di EGPNA REP, società valutata con il metodo del patrimonio netto, che risente della minusvalenza (88 milioni di euro in quota EGPNA) derivante dalla cessione delle 13 società a EGPNA.

Nella seguente tabella sono esposti i fair value provvisori delle attività acquisite nette:

 

Milioni di euro

Valori contabili ante 14 marzo 2019

Rettifiche per allocazione prezzo acquisto

Valori rilevati al 14 marzo 2019

Immobili, impianti e macchinari

947

86

1.033

Attività immateriali

20

(20)

-

Avviamento

13

(13)

-

Partecipazioni valutate con il metodo del patrimonio netto

(10)

-

(10)

Rimanenze

2

-

2

Crediti commerciali

6

-

6

Altre attività correnti

7

-

7

Disponibilità liquide e mezzi equivalenti

6

-

6

Finanziamenti

(579)

(24)

(603)

Fondi rischi e oneri quota non corrente

(9)

7

(2)

Passività per imposte differite

-

(56)

(56)

Altre passività non correnti

(2)

(5)

(7)

Finanziamenti a breve termine

(2)

-

(2)

Quote correnti dei finanziamenti a lungo termine

(41)

8

(33)

Debiti commerciali

(8)

-

(8)

Altre passività correnti

(2)

-

(2)

Interessenze di terzi

-

Attività nette acquisite

348

(17)

331

Costo dell’acquisizione

225

225

(di cui versati per cassa)

225

225

Avviamento/(Badwill)

(123)

17

(106)

 

La contribuzione delle società acquisite al Conto economico nel 2019 è di 112 milioni di euro nei ricavi e di 41 milioni di euro nel risultato operativo. 

Acquisizione Tradewind Energy

In data 27 marzo 2019 Enel Green Power ha acquisito Tradewind Energy, società di sviluppo di progetti rinnovabili che comprende 13 GW tra progetti eolici, solari e di storage situati negli Stati Uniti. Nell’accordo era inoltre prevista la cessione al Gruppo Green Investment, parte della multinazionale australiana Macquarie, di Savion, società controllata al 100% da Tradewind, che dispone di una piattaforma di sviluppo di progetti solari e di storage da 6 GW, e a Xcel della società Cheyenne Ridge. Tali cessioni al 30 giugno sono da considerarsi finalizzate; l’approvazione regolamentare definitiva per la cessione di Savion è stata ottenuta nel corso del mese di luglio 2019

Nella seguente tabella sono esposti i fair value provvisori delle attività acquisite nette:

Milioni di euro

Valori contabili ante 27 marzo 2019

Rettifiche per allocazione prezzo acquisto

Valori rilevati al 27 marzo 2019

Immobili, impianti e macchinari

8

(2)

6

Attività immateriali

2

100

102

Attività per imposte differite

11

(11)

-

Altre attività non correnti

31

3

34

Crediti commerciali

3

(3)

-

Altre attività correnti

1

117

118

Disponibilità liquide e mezzi equivalenti

4

-

4

Passività per imposte differite

(26)

(26)

Altre passività non correnti

(1)

0

(1)

Finanziamenti a breve termine

(87)

-

(87)

Debiti commerciali

(6)

(4)

(10)

Altre passività finanziarie correnti

(54)

25

(29)

Altre passività correnti

(3)

(2)

(5)

Attività nette acquisite

(91)

197

106

Costo dell’acquisizione

6

25

31

(di cui versati per cassa)

6

25

31

Avviamento/(Badwill)

97

(172)

(75)


Gli effetti contabili dell’operazione hanno comportato la rilevazione di un negative goodwill pari a 75 milioni di euro. Nel corso dell’esercizio si è in effetti chiuso, in via definitiva, il processo di allocazione del prezzo di acquisto da parte di esperti indipendenti, che hanno valorizzato, in particolare, il portafoglio progetti in corso di sviluppo tra le “attività immateriali” e quelli non più strategici, oggetto di successive cessioni, tra le “altre attività correnti”.

Acquisizione di YouSave

In data 30 aprile 2019 Enel X Italia ha acquistato il 100% di YouSave SpA, società italiana che opera nel settore dei servizi energetici, fornendo assistenza ai grandi consumatori di energia in ambito industriale, terziario e alla Pubblica Amministrazione con l’obiettivo di ridurre significativamente la spesa energetica attraverso un intervento congiunto sul prezzo e sulla quantità di energia consumata.
Il corrispettivo complessivo, pari a 29 milioni di euro, in base alla struttura dell’operazione è stato suddiviso come segue:

  • prezzo alla data della firma dell’accordo, pari a 20 milioni di euro; 
  • aggiustamento prezzo definitivo pari a 9 milioni di euro. 

L’acquisizione ha comportato un’uscita di cassa di 26 milioni di euro, incluso il versamento di 3 milioni di euro in un escrow account.
La quota residua pari a 3 milioni di euro rappresenta una componente differita da corrispondere al 18° mese dalla data di esecuzione, ammesso che non si verifichino i presupposti per la corresponsione dell’indennizzo da parte del venditore all’acquirente relativamente a un contenzioso pendente dinanzi al Tribunale di Bergamo. 

Nella seguente tabella si riepilogano gli effetti derivanti dall’assegnazione dei fair value delle attività acquisite nette:

Milioni di euro

Valori contabili 30 aprile 2019

Rettifiche per allocazione prezzo acquisto

Valori rilevati al 30 aprile 2019

Attività nette acquisite

15

24

39

Costo dell’acquisizione

29

29

Avviamento/(Badwill)

14

(24)

(10)

Acquisizione di Paytipper

In data 14 novembre 2019 Enel X Srl ha acquisito il 55% di PayTipper, un istituto di pagamento convenzionato con una diffusa rete di punti vendita che offre alla propria clientela servizi finanziari che facilitino la vita quotidiana delle persone. Inoltre, al contratto è assegnata una put option del rimanente 45% da esercitarsi non oltre il 30 aprile 2024. La valorizzazione di tale put al 31 dicembre 2019 è pari a 17 milioni di euro. Si precisa che per tale acquisizione il Gruppo procederà all’identificazione del fair value delle attività acquisite e delle passività assunte entro i 12 mesi successivi alla data dell’acquisizione medesima.

Determinazione avviamento

Milioni di euro

 

Attività nette acquisite

4

Costo dell’acquisizione

22

(di cui versati per cassa)

5

Avviamento

18

 

Cessione di tre impianti rinnovabili in Brasile

In data 31 maggio 2019 è stata finalizzata, tramite la controllata per le rinnovabili Enel Green Power Brasil Participações Ltda, la cessione del 100% di tre impianti rinnovabili in esercizio in Brasile. Il corrispettivo totale dell’operazione, pagato a Enel al closing dell’operazione, è pari all’enterprise value degli impianti e ammonta a circa 2,7 miliardi di real brasiliani, equivalenti a circa 603 milioni di euro.

Milioni di euro

 

Valore dell'operazione

603

Attività nette cedute

(565)

Oneri accessory

(4)

Riversamento riserva OCI

(41)

Minusvalenza

(7)


Cessione di Mercure S.r.l.

In data 1° marzo 2019 è stata finalizzata l’operazione di cessione del 100% di Mercure Srl, società nella quale era stato precedentemente conferito il ramo d’azienda costituito dalla centrale a biomasse Mercure e dai relativi rapporti giuridici. A fronte di tale cessione, è stato pattuito un corrispettivo pari a 168 milioni dii euro.

Milioni di euro

 

Valore dell'operazione

168

Attività nette cedute

60

Plusvalenza

108