46. Derivati e Hedge Accounting

 

Le tabelle seguenti espongono il valore nozionale e il fair valute dei derivati attivi e passivi, qualificati come strumenti di copertura o valutati al FVTPL, classificati in base alla tipologia di relazione di copertura e di rischio coperto e suddivisi in correnti e non correnti.

Il valore nozionale di un contratto derivato è l’ammontare in base al quale i flussi di cassa sono scambiati. Questo importo può essere espresso sia in termini di valore monetario sia in termini di quantità (quali, per esempio, tonnellate convertite in euro moltiplicando il valore nozionale per il prezzo fissato). Gli importi denominati in valute diverse dall’euro sono convertiti in euro applicando i tassi di cambio ufficiali di fine periodo forniti da World Markets Reuters (WMR) Company

 

Milioni di euro

Non correnti

Correnti

 

Nozionale

Fair value

Nozionale

Fair value

 

al 31.12.2019

al 31.12.2018

al 31.12.2019

al 31.12.2018

al 31.12.2019

al 31.12.2018

al 31.12.2019

al 31.12.2018

DERIVATI ATTIVI

        

Derivati di fair value hedge:

        

- tassi

12

12

7

6

-

15

-

1

- cambi

166

171

25

19

-

66

-

3

- commodity

-

-

-

-

-

-

-

-

Totale

178

183

32

25

-

81

-

4

Derivati di cash flow hedge:

        

- tassi

335

404

26

12

133

427

-

1

- cambi

11.705

8.318

1.081

675

2.717

4.689

132

252

- commodity

1.628

1.126

215

262

3.081

1.428

847

494

Totale

13.668

9.848

1.322

949

5.931

6.544

979

747

Derivati di trading:

        

- tassi

50

50

2

2

-

-

-

-

- cambi

-

197

-

4

3.399

4.057

34

51

- commodity

322

261

27

25

17.203

20.553

3.052

3.112

Totale

372

508

29

31

20.602

24.610

3.086

3.163

Totale derivati attivi

14.218

10.539

1.383

1.005

26.533

31.235

4.065

3.914

     

Milioni di euro

Non correnti

Correnti

 

Nozionale

Fair value

Nozionale

Fair value

 

al 31.12.2019

al 31.12.2018

al 31.12.2019

al 31.12.2018

al 31.12.2019

al 31.12.2018

al 31.12.2019

al 31.12.2018

DERIVATI PASSIVI

        

Derivati di fair value hedge:

        

- cambi

5

-

1

-

-

-

-

-

Totale

5

-

1

-

-

-

-

-

Derivati di cash flow hedge:

        

- tassi

7.704

8.605

779

605

65

272

1

1

- cambi

11.049

13.025

1.560

1.803

2.573

2.791

115

348

- commodity

601

656

47

167

1.613

2.050

457

859

Totale

19.354

22.286

2.386

2.575

4.251

5.113

573

1.208

Derivati di trading:

        

- tassi

62

478

6

17

100

138

79

66

- cambi

2

191

-

3

1.679

3.101

38

33

- commodity

154

133

14

14

17.650

21.845

2.864

3.036

Totale

218

802

20

34

19.429

25.084

2.981

3.135

Totale derivati passivi

19.577

23.088

2.407

2.609

23.680

30.197

3.554

4.343

         

46.1 Derivati designati come strumenti di copertura

 

I contratti derivati sono rilevati inizialmente al fair value, alla data di negoziazione del contratto, e successivamente sono rimisurati al loro fair value. Il metodo di rilevazione degli utili e delle perdite relativi a un derivato è dipendente dalla designazione dello stesso quale strumento di copertura, e in tal caso dalla natura dell’elemento coperto.
L’hedge accounting è applicato ai contratti derivati stipulati al fine di ridurre i rischi di tasso di interesse, rischio di cambio e rischio di prezzo delle commodity, e agli investimenti netti in gestioni estere quando sono rispettati tutti i criteri previsti dall’IFRS 9. All’inception della transazione, il Gruppo deve documentare la relazione di copertura distinguendo tra strumenti di copertura ed elementi coperti, nonché tra strategia e obiettivi di risk management. Inoltre, la Società documenta, all’inception e successivamente su base sistematica, la propria valutazione in base alla quale gli strumenti di copertura risultano altamente efficaci a compensare le variazioni di fair value e dei flussi di cassa degli elementi coperti.
Per le transazioni altamente probabili designate come elementi coperti di una relazione di cash flow hedge, il Gruppo valuta e documenta il fatto che tali operazioni sono altamente probabili e presentano un rischio di variazione dei flussi finanziari che impatta sul Conto economico.
In relazione alla natura dei rischi cui è esposto, il Gruppo designa i derivati come strumenti di copertura in una delle seguenti relazioni di copertura:

  • fair value hedge; o 
  • cash flow hedge. 

Per maggiori dettagli sulla natura e l’entità dei rischi derivanti dagli strumenti finanziari ai quali il Gruppo è esposto si rimanda alla nota 44 “Risk management”.
Affinché una relazione di copertura risulti efficace deve soddisfare i seguenti criteri:

  • l’esistenza di una relazione economica tra lo strumento di copertura e l’elemento coperto; 
  • l’effetto del rischio di credito non prevale sulle variazioni di valore risultanti dalla relazione economica; 
  • l’hedge ratio definito al momento della designazione iniziale risulta pari a quello utilizzato a fini di gestione del rischio (ossia, stessa quantità dell’elemento coperto che l’entità effettivamente copre e stessa quantità dello strumento di copertura che l’entità effettivamente utilizza per coprire l’elemento coperto). 

In base ai requisiti dell’IFRS 9, l’esistenza di una relazione economica è verificata dal Gruppo mediante un’analisi qualitativa o un calcolo quantitativo, in base alle circostanze seguenti:

  • se il rischio sottostante dello strumento di copertura e dell’elemento coperto è lo stesso, l’esistenza di una relazione economica sarà dimostrata mediante un’analisi qualitativa; 
  • diversamente, se il rischio sottostante dello strumento di copertura e dell’elemento coperto non è lo stesso, l’esistenza di una relazione economica sarà dimostrata attraverso un metodo quantitativo oltre all’analisi qualitativa sulla natura della relazione economica (ossia, regressione lineare). 

Per dimostrare che l’andamento dello strumento di copertura è in linea con quello dell’elemento coperto, saranno analizzati diversi scenari.
Per la copertura del rischio di prezzo delle commodity, l’esistenza di una relazione economica si desume da una matrice di ranking che definisce, per ciascuna possibile componente di rischio, un set di tutti i derivati standard disponibili sul mercato classificati in base alla loro efficacia nella copertura del rischio considerato.
Al fine di valutare gli effetti del rischio di credito, il Gruppo valuta l’esistenza di misure di mitigazione del rischio (costituzione di garanzie, break up clause, master netting agreements ecc.).

Il Gruppo ha stabilito un hedge ratio di 1:1 per tutte le relazioni di copertura (inclusa la copertura del rischio di prezzo su commodity) per cui il rischio sottostante il derivato di copertura è identico al rischio coperto, al fine di ridurre al minimo l’inefficacia della copertura.
L’inefficacia della copertura è valutata mediante un’analisi qualitativa o un calcolo quantitativo, a seconda delle circostanze:

  • se i critical term dell’elemento coperto e dello strumento di copertura corrispondono e non si rilevano ulteriori fonti di inefficacia incluso il credit risk adjustment sul derivato di copertura, la relazione di copertura è considerata pienamente efficace sulla base di un’analisi qualitativa; 
  • se i critical term dell’elemento coperto e dello strumento di copertura non corrispondono o si rileva almeno una fonte di inefficacia, l’inefficacia della copertura sarà quantificata applicando il metodo del “dollar offset” cumulativo usando il derivato ipotetico. Tale metodo confronta le variazioni di fair value dello strumento di copertura e del derivato ipotetico tra la data di riferimento del bilancio e la data di inizio della copertura. 

Le principali cause di inefficacia delle coperture possono essere le seguenti:

  • basis difference (ossia, i fair value o flussi finanziari dell’elemento coperto dipendono da una variabile diversa dalla variabile che causa la variazione del fair value o dei flussi finanziari nello strumento di copertura);
  • differenze di timing (ossia, l’elemento coperto e lo strumento di copertura si verificano o sono regolati a date diverse); 
  • differenze di quantità o di importo nozionale (ossia, l’elemento coperto e lo strumento di copertura si basano su quantità o importi nozionali diversi); 
  • altri rischi (ossia, le variazioni del fair value o dei flussi finanziari di uno strumento di copertura o elemento coperto sono collegate a rischi diversi dal rischio specifico oggetto di copertura); 
  • rischio di credito (ossia, il rischio di credito di controparte impatta diversamente sulle variazioni del fair value degli strumenti di copertura e dell’elemento coperto).

 

Fair value hedge

Il fair value hedge è utilizzato dal Gruppo per la copertura delle variazioni del fair value di attività, passività o impegni irrevocabili, che sono attribuibili a un rischio specifico e potrebbero impattare il Conto economico.
Le variazioni di fair value di derivati che si qualificano e sono designati come strumenti di copertura sono rilevate a Conto economico, coerentemente con le variazioni di fair value dell’elemento coperto che sono attribuibili al rischio coperto.
Se la copertura non soddisfa più i criteri per l’applicazione dell’hedge accounting, l’adeguamento del valore contabile dell’elemento coperto, per il quale viene utilizzato il metodo del tasso di interesse effettivo, è ammortizzato a Conto economico lungo la vita residua dell’elemento coperto.

Cash flow hedge

Il cash flow hedge è applicato con l’intento di coprire il Gruppo dall’esposizione al rischio di variazioni dei flussi di cassa attesi attribuibili a un rischio specifico associato a un’attività, una passività o una transazione prevista altamente probabile che potrebbe impattare il Conto economico.
La quota efficace delle variazioni del fair value dei derivati, che sono designati e si qualificano di cash flow hedge, è rilevata a patrimonio netto tra le “altre componenti di Conto economico complessivo (OCI)”. L’utile o la perdita relativa alla quota di inefficacia è rilevata immediatamente a Conto economico.
Gli importi rilevati a patrimonio netto sono rilasciati a Conto economico nel periodo in cui l’elemento coperto impatta il Conto economico (per es., quando si verifica la vendita attesa oggetto di copertura).
Se l’elemento coperto comporta l’iscrizione di un’attività non finanziaria (ossia, terreni, impianti e macchinari o magazzino ecc.) o di una passività non finanziaria, o di una transazione prevista altamente probabile oggetto di copertura relativa a una attività o passività non finanziaria diventa un impegno irrevocabile cui si applica il fair value hedge, l’importo cumulato a patrimonio netto (ossia, riserva cash flow) sarà stornato e incluso nel valore iniziale (ossia, costo o altro valore contabile) dell’attività o passività coperte (ossia, “basis adjustment”).
Quando uno strumento di copertura giunge a scadenza o è venduto, oppure quando la copertura non soddisfa più i criteri per l’applicazione dell’hedge accounting, gli utili e le perdite cumulati rilevati a patrimonio netto fino a tale momento rimangono sospesi a patrimonio netto e saranno rilevati a Conto economico quando la transazione futura sarà definitivamente rilevata a Conto economico. Quando una transazione prevista non è più ritenuta probabile, gli utili o perdite rilevati a patrimonio netto sono rilasciati immediatamente a Conto economico.
Per le relazioni di copertura che utilizzano i forward come strumento di copertura, in cui solo la variazione di valore dell’elemento spot è designata come strumento di copertura, la contabilizzazione dei punti forward (a Conto economico piuttosto che OCI) viene definita caso per caso. Tale approccio è applicato dal Gruppo per la copertura del rischio di cambio sugli investimenti delle società operanti nel business delle rinnovabili.
Diversamente, nei rapporti di copertura che utilizzano il cross currency interest rate swap come strumento di copertura, il Gruppo separa i basis spread della valuta estera, nella designazione del derivato di copertura, e li rileva nel Conto economico complessivo (OCI) come costi di hedging.
Con specifico riferimento alle coperture di cash flow hedge del rischio di prezzo delle commodity, allo scopo di migliorare la coerenza delle stesse alla strategia di risk management, il Gruppo Enel applica un approccio dinamico di hedge accounting basato su specifici requisiti di liquidità (c.d. “Liquidity Based Approach”).
Tale approccio richiede di designare le coperture mediante l’utilizzo dei derivati più liquidi disponibili sul mercato e di sostituirli con altri, più efficaci nella copertura del rischio in oggetto. Coerentemente con la strategia di risk management, il Liquidity Based Approach consente il roll-over di un derivato attraverso la sostituzione dello stesso con un nuovo derivato, non solo in caso di scadenza, ma anche nel corso della relazione di copertura, se e solo se il nuovo derivato soddisfa entrambi i seguenti requisiti:

  • rappresenta una best proxy rispetto al vecchio derivato, in termini di ranking; e 
  • soddisfa specifici requisiti di liquidità. 

Il soddisfacimento dei predetti requisiti è verificato trimestralmente.
Alla data del roll-over, la relazione di copertura non viene discontinuata. Pertanto, a partire da tale data, le variazioni di fair value efficaci del nuovo derivato dovranno essere rilevate in contropartita al patrimonio netto (ossia, riserva di cash flow hedge), mentre le variazioni di fair value del vecchio derivato dovranno essere rilevate a Conto economico.

   

46.1.1 Relazione di copertura per tipologia di rischio coperto

 

Rischio di tasso di interesse

La tabella seguente espone il valore nozionale e il tasso di interesse medio degli strumenti di copertura sul rischio di tasso d’interesse delle transazioni in essere al 31 dicembre 2019 e al 31 dicembre 2018 distinti per scadenza.

 

 

Maturity

     

  Milioni di euro

2020

2021

2022

2023

2024

Oltre

al 31.12.2019

      

Interest rate swap:

      

- Total Notional value

199

140

499

187

170

7.054

- Notional value related to IRS in EURO

47

-

143

187

170

6.042

- Average IRS rate in EURO

3,1825

 

4,9699

4,0516

4,1629

1,8298

- Notional value related to IRS in USD

134

134

356

-

-

665

- Average IRS rate in USD

1,574

2,035

3,523

  

2,967

 

2019

2020

2021

2022

2023

Oltre

al 31.12.2018

      

Interest rate swap:

      

- Total Notional value

714

199

131

396

697

7.598

- Notional value related to IRS in EURO

18

68

-

396

697

7.298

- Average IRS rate in EURO

0,5444

2,7151

 

2,7098

1,8872

1,9491

- Notional value related to IRS in USD

87

131

131

-

-

229

- Average IRS rate in USD

1,6208

1,5745

2,0359

  

2,7943

 

La tabella seguente espone il valore nozionale e il fair value degli strumenti di copertura sul rischio di tasso d’interesse, delle transazioni in essere al 31 dicembre 2019 e al 31 dicembre 2018, suddivisi per tipologia di elemento coperto.

 

  Milioni di euro

 

Fair value

Nozionale

Fair value

Nozionale

Strumento di copertura

Hedged item

Attività

Passività

 

Attività

Passività

 
  

al 31.12.2019

al 31.12.2018

Fair value hedge:

       

Interest rate swaps

Fixed interest rate bank borrowings

7

 

12

7

 

12

Cash flow hedge:

       

Interest rate swaps

Floating - rate bond

11

(499)

3.953

1

(406)

6.105

Interest rate swaps

Floating-rate lendings

15

-

140

7

 

142

Interest rate swaps

Floating-rate borrowings

-

(281)

4.144

5

(200)

3.476

Totale

 

33

(780)

8.249

20

(606)

9.735

     

La tabella seguente espone il valore nozionale e il fair value dei derivati di copertura del rischio di tasso d’interesse al 31 dicembre 2019 e al 31 dicembre 2018 suddivisi per tipologia di relazione di copertura.

 

 Milioni di euro

Nozionale

Fair value attività

Nozionale

Fair value passività

Derivati

al 31.12.2019

al 31.12.2018

al 31.12.2019

al 31.12.2018

al 31.12.2019

al 31.12.2018

al 31.12.2019

al 31.12.2018

Fair value hedge:

        

Interest rate swaps

12

27

7

7

-

-

-

-

Totale

12

27

7

7

-

-

-

-

Cash flow hedge:

        

Interest rate swaps

468

831

26

13

7.769

8.877

780

606

Totale

468

831

26

13

7.769

8.877

780

606

Totale derivati sul tasso di interesse

480

858

33

20

7.769

8.877

780

606

 

Il valore nozionale complessivo dei contratti derivati classificati come strumenti di copertura risulta al 31 dicembre 2019 pari a 8.249 milioni di euro e il corrispondente fair value negativo è pari a 747 milioni di euro.

Rispetto al 31 dicembre 2018 il valore nozionale evidenzia un decremento di 1.486 milioni di euro, conseguente principalmente:

  • alla chiusura anticipata di interest rate swap di pre-hedge per 750 milioni di euro a fronte dell’operazione effettuata da Enel SpA di “Exchange Offer” per il riacquisto dei Bond Ibridi con scadenza 15 gennaio 2075 e 10 gennaio 2074; 
  • alla chiusura anticipata di interest rate swap di pre-hedge per 2.000 milioni di euro a fronte delle emissioni obbligazionarie "sostenibili" intervenute nel corso dell'anno; 
  • alla naturale scadenza di interest rate swap per 714 milioni di euro; 
  • a nuovi interest rate swap per 1.745 milioni di euro. 

Il valore, inoltre, risente per 203 milioni di euro della riduzione del nozionale degli Interest Rate Swap di tipo amortizing.

Il peggioramento del fair value, pari a 161 milioni di euro, è dovuto principalmente all’andamento della curva dei tassi di interesse.

 

Derivati di Fair Value hedge

Gli utili e le perdite nette rilevate a Conto economico, riguardanti le variazioni di fair value dei derivati di fair value hedge e le variazioni di fair value dell’elemento coperto che sono attribuibili al rischio di tasso d’interesse hanno evidenziato che tali relazioni di copertura sono state totalmente efficaci sia sia nel 2019 che nell’anno precedente.

La tabella seguente espone l’impatto dei derivati di fair value hedge su tasso d’interesse nello stato patrimoniale al 31 dicembre 2019 e al 31 dicembre 2018.

 Milioni di euro

2019

2018

 

Valore nozionale

Valore contabile

Fair value utilizzato per la misurazione dell'inefficacia del periodo

Valore nozionale

Valore contabile

Fair value utilizzato per la misurazione dell'inefficacia del periodo

Interest rate swap

12

7

7

27

7

7

 

La tabella successiva espone l’impatto dell’elemento coperto delle relazioni di fair value hedge nello stato patrimoniale al 31 dicembre 2019 e al 31 dicembre 2018.

 

 Milioni di euro

2019  

 

2018 

 

Valore contabile

Adeguamento cumulato del Fair value dell'elemento coperto

Fair value utilizzato per la misurazione dell'inefficacia del periodo

Valore contabile

Adeguamento cumulato del Fair value dell'elemento coperto

Fair value utilizzato per la misurazione dell'inefficacia del periodo

Fixed-rate borrowings

20

7

(7)

35

7

(7)

   

Cash flow hedge derivatives

Nella tabella seguente sono indicati i flussi di cassa attesi negli esercizi futuri relativi ai derivati di cash flow hedge sul rischio di tasso d’interesse.

 

 Milioni di euro

Fair value

Distribuzione dei flussi di cassa attesi

 

al 31.12.2019

2020

2021

2022

2024

2025

Oltre

Derivati cash flow hedge su tasso di interesse:

       

- Derivati attivi (fair value positivo)

26

1

(1)

(2)

(2)

2

32

- Derivati passivi (fair value negativo)

(780)

(102)

(121)

(110)

(110)

(94)

(284)

 

La tabella seguente espone l’impatto dei derivati di cash flow hedge su tasso d’interesse nello stato patrimoniale al 31 dicembre 2019 e al 31 dicembre 2018.

   

Milioni di euro

2019

2018

 

Valore nozionale

Valore contabile

Fair value utilizzato per la misurazione dell'inefficacia del periodo

Valore nozionale

Valore contabile

Fair value utilizzato per la misurazione dell'inefficacia del periodo

Interest rate swap

8.237

(754)

(754)

9.723

(593)

(593)

     

La tabella successiva espone l’impatto dell’elemento coperto delle relazioni di cash flow hedge nello stato patrimoniale al 31 dicembre 2019 e al 31 dicembre 2018:

 

Milioni di euro

2019

2018

 

Fair value utilizzato per la misurazione dell'inefficacia del periodo

Riserva cash flow hedge

Riserva costi di hedging

Quota inefficace del valore contabile dei derivati di CFH

Fair value utilizzato per la misurazione dell'inefficacia del periodo

Riserva cash flow hedge

Riserva costi di hedging

Quota inefficace del valore contabile dei derivati di CFH

Floating - rate bond

486

(486)

-

(2)

395

(395)

-

(10)

Floating-rate lendings

(15)

15

-

-

(7)

7

-

-

Floating-rate borrowings

275

(275)

-

(6)

190

(190)

-

(5)

Totale

746

(746)

-

(8)

578

(578)

-

(15)

 

La tabella seguente espone gli impatti dei derivati di cash flow hedge su tasso d’interesse a Conto economico e nelle Altre componenti di conto economico complessivo (OCI) durante il periodo, a lordo dell’effetto fiscale.

 

al 31.12.2019

Milioni di euro

Variazioni lorde del fair value rilevato in OCI

Utili/(perdite) nette al lordo dell'effetto fiscale a Conto economico per inefficacia

Costi di hedging in OCI

Utili/(perdite) nette al lordo dell'effetto fiscale a Conto economico per riclassifica da OCI

Copertura di tassi di interesse

(121)

7

-

47

       

Rischio tasso di cambio

La tabella seguente mostra il profilo di scadenza del valore nozionale e relativo tasso di cambio medio contrattuale degli strumenti di copertura sul rischio di tasso di cambio delle transazioni in essere al 31 dicembre 2019 e al 31 dicembre 2018.

 

  Milioni di euro

 

2020

2021

2022

2023

2024

Olltre

Totale

al 31.12.2019

       

Cross currency interest rate swap:

       

- Notional value

831

1.115

1.781

3.339

3.146

12.511

22.723

        

- Notional value for CCIRS EUR-USD

-

202

1.781

3.339

1.336

8.904

15.562

- Average exchange rate EUR/USD

-

1,1348

1,1213

1,2184

1,1039

1,2067

 
        

- Notional value for CCIRS EUR-GBP

470

587

-

-

999

3.041

5.097

- Average exchange rate EUR/GBP

0,8466

0,8245

-

-

0,8765

0,8062

 
        

- Notional value for CCIRS EUR-CHF

92

-

-

-

207

120

419

- Average exchange rate EUR/CHF

1,2169

-

-

-

1,0642

1,2100

 
        

- Notional value for CCIRS USD-BRL

269

326

-

-

-

288

883

- Average exchange rate USD/BRL

3,9273

3,4742

-

-

-

3,5655

 
        

Currency forward:

       

- Notional value

4.459

1.015

18

-

-

-

5.492

        

- Notional value - currency forward EUR/USD

2.899

958

18

-

-

-

3.875

- Average currency forward rate - EUR/USD

1,1774

1,1803

1,1609

-

-

-

 
        

- Notional value - currency forward USD/CLP

527

44

-

-

-

-

571

- Average currency forward rate - USD/CLP

678,0443

680,0000

-

-

-

-

 
        

- Notional value - currency forward USD/BRL

313

14

-

-

-

-

327

- Average currency forward rate - USD/BRL

4,1274

4,1330

-

-

-

-

 
        

- Notional value - currency forward EUR/ZAR

221

-

-

-

-

-

221

- Average currency forward rate - EUR/ZAR

17,7856

-

-

-

-

-

 
        

- Notional value - currency forward EUR/RUB

181

-

-

-

-

-

181

- Average currency forward rate - EUR/RUB

74,1277

-

-

-

-

-

 

     

 

2019

2020

2021

2022

2023

Oltre

Totale

al 31.12.2018

       

Cross currency interest rate swap (CCIRS)

       

- Notional value

2.474

855

934

1.746

3.274

13.149

22.432

        

- Notional value for CCIRS EUR-USD

-

-

198

1.746

3.274

8.729

13.947

- Average exchange rate EUR/USD

-

-

1,1348

1,1213

1,2184

1,1726

 
        

- Notional value for CCIRS EUR-GBP

1.229

447

559

-

-

3.846

6.081

- Average exchange rate EUR/GBP

0,6753

0,8466

0,8245

-

-

0,8261

 
        

- Notional value for CCIRS EUR-CHF

-

89

-

-

-

315

404

- Average exchange rate EUR/CHF

-

1,2170

-

-

-

1,1133

 
        

- Notional value for CCIRS USD-BRL

528

319

177

-

-

94

1.118

- Average exchange rate USD/BRL

3,5679

3,5508

3,2948

-

-

3,1037

 
        

Currency forward

       

- Notional value

5.070

1.512

44

-

-

 

6.626

        

- Notional value - currency forward EUR/USD

3.071

1.343

44

-

-

-

4.458

- Average currency forward rate - EUR/USD

1,2014

1,2199

1,2392

-

-

-

 
        

- Notional value - currency forward USD/CLP

838

92

-

-

-

-

930

- Average currency forward rate - USD/CLP

667,5891

667,5175

-

-

-

-

 
        

- Notional value - currency forward USD/BRL

409

-

-

-

-

-

409

- Average currency forward rate - USD/BRL

3,6958

-

-

-

-

-

 
        

- Notional value - currency forward EUR/ZAR

220

77

-

-

-

-

297

- Average currency forward rate - EUR/ZAR

16,7884

18,0229

-

-

-

-

 
        

- Notional value - currency forward EUR/RUB

139

-

-

-

-

-

139

- Average currency forward rate - EUR/RUB

79,4094

-

-

-

-

-

 

 

La tabella seguente espone il valore nozionale e il fair value degli strumenti di copertura sul rischio di tasso di cambio delle transazioni in essere al 31 dicembre 2019 e al 31 dicembre 2018 suddivisi per tipologia di elemento coperto.

   

  Milioni di euro

 

Fair value

Nozionale

Fair value

Nozionale

Strumento di copertura

Hedged item

Attività

Passività

 

Attività

Passività

 
  

al 31.12.2019

al 31.12.2018

Fair value hedge

       

Cross currency interest rate swap (CCIRS)

Fixed-rate borrowings in foreign currencies

24

(1)

171

7

-

87

Cross currency interest rate swap (CCIRS)

Floating-rate borrowings  in foreign currencies

-

-

-

15

-

150

Cash flow hedge

       

Cross currency interest rate swap (CCIRS)

Floating-rate borrowings  in foreign currencies

55

(5)

999

37

(4)

525

Cross currency interest rate swap (CCIRS)

Fixed-rate borrowings in foreign currencies

-

(4)

72

85

(2)

793

Cross currency interest rate swap (CCIRS)

Floating-rate Bond in foreign currencies

6

(1)

302

47

-

346

Cross currency interest rate swap (CCIRS)

Fixed-rate Bond in foreign currencies

1.022

(1.535)

20.877

598

(2.013)

20.234

Cross currency interest rate swap (CCIRS)

Future cash flows denominated in foreign currencies

-

(17)

302

-

(71)

297

Currency forwards

Future cash flows denominated in foreign currencies

3

(63)

811

4

(33)

1.089

Currency forwards

Future commodity purchases denominated in foreign currencies

124

(7)

3.462

114

(15)

4.298

Currency forwards

Purchases of investment goods and other

3

(43)

1.219

42

(12)

1.241

Totale

 

1.237

(1.676)

28.215

949

(2.150)

29.060

 

Per le relazioni di copertura in cash flow hedge e fair value hedge si evidenziano:

  • contratti CCIRS con un ammontare nozionale di 21.120 milioni di euro volti alla copertura del rischio cambio collegato all’indebitamento a tasso fisso contratto in valuta diversa dall’euro e un fair value negativo pari a 495 milioni di euro; 
  • contratti CCIRS con un ammontare nozionale di 1.603 milioni di euro volti alla copertura del rischio cambio collegato all’indebitamento a tasso variabile contratto in valuta e un fair value positivo pari a 38 milioni di euro; 
  • contratti currency forward con un ammontare nozionale complessivo di 4.273 milioni di euro utilizzati per coprire il rischio cambio connesso alle attività di acquisto di gas naturale, all’acquisto di combustibili e ai flussi attesi in valute diverse dall’euro con un fair value positivo complessivo pari a 57 milioni di euro; 
  • contratti currency forward con un ammontare nozionale di 1.219 e un fair value negativo pari a 40 milioni di euro, relativi a operazioni in derivati OTC posti in essere al fine di mitigare il rischio di cambio relativo ai flussi attesi in valute diverse dalla moneta di conto, connessi all’acquisizione di beni d’investimento nel settore delle energie rinnovabili e delle infrastrutture e reti (contatori digitali di ultima generazione), ai costi operativi della fornitura di servizi cloud e a ricavi derivanti dalla vendita di energia rinnovabile. 

La tabella seguente espone il valore nozionale e il fair value dei derivati di copertura del rischio di cambio al 31 dicembre 2019 e al 31 dicembre 2018 suddivisi per tipologia di relazione di copertura.

   

 Milioni di euro

Nozionale

Fair value attività

Nozionale

Fair value passività

Derivati

al 31.12.2019

al 31.12.2018

al 31.12.2019

al 31.12.2018

al 31.12.2019

al 31.12.2018

al 31.12.2019

al 31.12.2018

Fair value hedge:

        

Currency forwards

-

-

-

-

-

-

-

-

CCIRS

166

237

25

22

5

-

(1)

-

Totale

166

237

25

22

5

-

(1)

-

Cash flow hedge:

        

Currency forwards

3.253

4.302

130

160

2.238

2.326

(113)

(61)

CCIRS

11.168

8.705

1.082

767

11.384

13.490

(1.562)

(2.090)

Totale

14.422

13.007

1.213

927

13.622

15.816

(1.675)

(2.151)

Totale derivati sul tasso di cambio

14.588

13.244

1.238

949

13.627

15.816

(1.676)

(2.151)

 

Il valore nozionale dei CCIRS al 31 dicembre 2019, pari a 22.723 milioni (22.432 milioni di euro al 31 dicembre 2018), evidenzia un incremento di 291 milioni di euro. In particolare, si rileva che sono scaduti cross currency interest rate swap per un valore complessivo di 2.070 milioni di euro a fronte di nuovi derivati per un controvalore complessivo di 2.510 milioni di euro, di cui 1.336 milioni di euro a fronte delle emissioni obbligazionarie in dollari statunitensi intervenute nel mese di settembre 2019. Il valore risente, inoltre, dell’andamento del cambio dell’euro rispetto alle principali divise che ha determinato un incremento del loro valore nozionale per 466 milioni di euro.
Il valore nozionale dei currency forward al 31 dicembre 2019 pari a 5.491 milioni di euro (6.628 milioni di euro al 31 dicembre 2018), evidenzia un decremento di 1.137 milioni di euro. L’esposizione al rischio cambio, in particolare al dollaro statunitense, deriva principalmente dalle attività di acquisto di gas naturale, dall’acquisto di combustibili e da flussi di cassa relativi a investimenti. Le variazioni del nozionale sono connesse alla normale operatività.

 

Derivati di Fair Value hedge

La tabella seguente espone gli utili e le perdite nette rilevate a Conto economico, derivanti dalle variazioni di fair value dei derivati di fair value hedge e dalle variazioni di fair value dell’elemento coperto che sono attribuibili al rischio di tasso di cambio per il 2019 che per l’anno precedente

 

Milioni di euro

2019

2018

 

Utili/(perdite) nette

Utili/(perdite) nette

Strumenti di copertura su tassi di cambio

1

6

Elemento coperto

(4)

(6)

Inefficacia

(3)

-

     

La tabella seguente espone l’impatto dei derivati di fair value hedge su tasso di cambio nello stato patrimoniale al 31 dicembre 2019 e al 31 dicembre 2018.

 

 Milioni di euro

2019

2018

 

Valore nozionale

Valore contabile

Fair value utilizzato per la misurazione dell'inefficacia del periodo

Valore nozionale

Valore contabile

Fair value utilizzato per la misurazione dell'inefficacia del periodo

Cross currency interest rate swap (CCIRS)

171

24

24

237

22

22

   

La tabella successiva espone l’impatto dell’elemento coperto delle relazioni di fair value hedge nello stato patrimoniale al 31 dicembre 2019 e al 31 dicembre 2018.

 

 Milioni di euro

2019

2018

 

Valore contabile

Adeguamento cumulato del Fair value dell'elemento coperto

Fair value utilizzato per la misurazione dell'inefficacia del periodo

Valore contabile

Adeguamento cumulato del Fair value dell'elemento coperto

Fair value utilizzato per la misurazione dell'inefficacia del periodo

Cross currency interest rate swap (CCIRS)

171

21

(22)

228

22

(22)

   

Derivati di cash flow hedge

Nella tabella seguente sono indicate i flussi di cassa attesi negli esercizi futuri relativi ai derivati di cash flow hedge sul rischio di tasso di cambio.

 

 Milioni di euro

Fair value

Distribuzione dei flussi di cassa attesi

 

al 31.12.2019

2020

2021

2022

2023

2024

Oltre

Derivati cash flow hedge su tasso di cambio:

       

Derivati attivi (fair value positivo)

1.213

357

272

219

471

141

1.667

Derivati passivi (fair value negativo)

(1.675)

(43)

42

47

33

36

(66)

 

La tabella seguente espone l’impatto dei derivati di cash flow hedge su tasso di cambio nello stato patrimoniale al 31 dicembre 2019 e al 31 dicembre 2018.

 

 Milioni di euro

2019

2018

 

Valore nozionale

Valore contabile

Fair value utilizzato per la misurazione dell'inefficacia del periodo

Valore nozionale

Valore contabile

Fair value utilizzato per la misurazione dell'inefficacia del periodo

Cross currency interest rate swap (CCIRS)

22.552

(479)

(345)

22.195

(1.323)

(1.074)

Currency forwards

5.491

17

52

6.628

99

136

Totale

28.043

(462)

(293)

28.823

(1.224)

(938)

       

La tabella successiva espone l’impatto dell’elemento coperto delle relazioni di cash flow hedge nello stato patrimoniale al 31 dicembre 2019 e al 31 dicembre 2018.

 

 Milioni di euro

2019

2018

 

Fair value utilizzato per la misurazione dell'inefficacia del periodo

Riserva cash flow hedge

Riserva costi di hedging

Quota inefficace del valore contabile dei derivati di CFH

Fair value utilizzato per la misurazione dell'inefficacia del periodo

Riserva cash flow hedge

Riserva costi di hedging

Quota inefficace del valore contabile dei derivati di CFH

Floating-rate borrowings  in foreign currencies

(49)

49

1

-

(32)

32

1

-

Fixed-rate borrowings in foreign currencies

3

(3)

(1)

-

(87)

87

(4)

-

Floating-rate Bond in foreign currencies

(5)

5

-

-

(47)

47

-

-

Fixed-rate Bond in foreign currencies

378

(378)

(135)

-

1.169

(1.169)

(246)

-

Future cash flows denominated in foreign currencies

17

(17)

-

-

71

(71)

-

-

Future cash flows denominated in foreign currencies

59

(59)

(1)

-

30

(30)

1

-

Future commodity purchases denominated in foreign currencies

(119)

119

-

(2)

(100)

100

-

(1)

Purchases of investment goods and other

9

(9)

(32)

1

(66)

66

(36)

(1)

Totale

293

(293)

(168)

(1)

938

(938)

(284)

(2)

   

La tabella seguente espone gli impatti dei derivati di cash flow hedge su tasso di cambio a Conto economico e nelle Altre componenti di conto economico complessivo (OCI) durante il periodo a lordo dell’effetto fiscale.

 

 

al 31.12.2019

Milioni di euro

Variazioni lorde del fair value rilevato in OCI

Utili/(perdite) nette al lordo dell'effetto fiscale a Conto economico per inefficacia

Costi di hedging in OCI

Utili/(perdite) nette al lordo dell'effetto fiscale a Conto economico per riclassifica da OCI

Copertura di tassi di cambio

834

1

116

189

     

Rischio di prezzo su commodity

La tabella seguente espone il valore nozionale e il prezzo medio degli strumenti di copertura sul rischio di prezzo su commodity delle transazioni in essere al 31 dicembre 2019 e al 31 dicembre 2018 suddivisi per scadenza.

  Milioni di euro

2020

2021

2022

2023

2024

Oltre

Totale

al 31.12.2019

       

Commodity swap

       

- Notional value on power

703

123

121

135

128

712

1.922

- Average commodity swap price on power (€/Mwh)

47,7

20,5

20,2

20,2

20,2

20,7

 

- Notional value on coal/shipping

253

-

-

-

-

-

253

- Average commodity swap price on coal/shipping ($/ton)

62,4

-

-

-

-

-

 

- Notional value on gas

13

13

13

13

41

66

159

- Average commodity swap price on gas (€/Mwh)

3,0

3,0

3,0

3,0

7,0

7,9

 

Commodity forward/future

       

- Notional value on power

726

2

-

-

-

-

728

- Average commodity forward/future price on power (€/Mwh)

50,5

50,4

-

-

-

-

 

- Notional value on gas

1.869

662

1

-

-

-

2.532

- Average commodity forward/future price on gas (€/Mwh)

15,9

19,1

17,2

-

-

-

 

- Notional value on CO2

217

9

-

-

-

-

226

- Average commodity forward/future price on CO2 (€/ton)

18,0

25,0

-

-

-

-

 

- Notional value on oil

988

115

-

-

-

-

1.103

- Average commodity forward/future price on oil ($/bbl)

64,8

59,7

-

-

-

-

 

   

  Milioni di euro

2019

2020

2021

2022

2023

Oltre

Totale

al 31.12.2018

       

Commodity swap

       

- Notional value on power

765

234

90

82

96

494

1.761

- Average commodity swap price on power (€/Mwh)

52,8

44,2

19,4

19,0

19,0

19,0

 

- Notional value on coal/shipping

582

47

-

-

-

-

629

- Average commodity swap price on coal/shipping ($/ton)

85,0

78,9

-

-

-

-

 

Commodity forward/future

       

- Notional value on power

436

16

-

-

-

-

452

- Average commodity forward/future price on power (€/Mwh)

61,1

54,4

-

-

-

-

 

- Notional value on gas

352

390

-

-

-

-

742

- Average commodity forward/future price on gas (€/Mwh)

24,1

20,0

-

-

-

-

 

- Notional value on CO2

213

67

-

-

-

-

280

- Average commodity forward/future price on CO2 (€/ton)

13,4

7,8

-

-

-

-

 

- Notional value on oil

1.170

226

-

-

-

-

1.396

- Average commodity forward/future price on oil ($/bbl)

71,4

68,8

-

-

-

-

 

     

La tabella seguente espone il valore nozionale e il fair value degli strumenti di copertura sul rischio di tasso di cambio delle transazioni in essere al 31 dicembre 2019 e al 31 dicembre 2018 suddivisi per tipologia di commodity.

 

Milioni di euro

Nozionale

Fair value attività

Nozionale

Fair value passività

 

al 31.12.2019

al 31.12.2018

al 31.12.2019

al 31.12.2018

al 31.12.2019

al 31.12.2018

al 31.12.2019

al 31.12.2018

Derivati

        

Cash flow hedge

        

Derivati su energia:

        

swap

1.301

1.249

234

139

621

512

(107)

(227)

forward/future

280

293

34

20

448

159

(44)

(12)

opzioni

-

-

-

-

-

-

-

-

Totale derivati su energia

1.581

1.542

268

159

1.069

671

(151)

(239)

Derivati su carbone/shipping:

        

swap

-

10

7

74

253

619

(54)

(94)

forward/future

-

-

-

-

-

-

-

-

opzioni

-

-

-

-

-

-

-

-

Totale derivati su carbone/shipping

-

10

7

74

253

619

(54)

(94)

Derivati su gas e petrolio:

        

swap

79

-

9

-

80

-

(1)

-

forward/future

2.823

723

694

222

812

1.415

(298)

(693)

opzioni

-

-

-

-

-

-

-

-

Totale derivati su gas e petrolio

2.902

723

703

222

892

1.415

(299)

(693)

Derivati su CO2:

        

swap

-

-

-

-

-

-

-

-

forward/future

226

279

84

301

-

1

-

-

opzioni

-

-

-

-

-

-

-

-

Totale derivati su CO2

226

279

84

301

-

1

-

-

TOTALE DERIVATI SU COMMODITY

4.709

2.554

1.062

756

2.214

2.706

(504)

(1.026)

 

La tabella espone il valore nozionale e il fair value dei derivati di copertura del rischio di prezzo su commodity al 31 dicembre 2019 e al 31 dicembre 2018, suddivisi per tipologia di relazione di copertura.
Il fair value attivo degli strumenti finanziari derivati su commodity di cash flow hedge è riferito a operazioni in derivati su gas e commodity petrolifere per 703 milioni di euro, a transazioni in derivati su CO2 per 84 milioni di euro, a transazioni in derivati su energia per 268 milioni di euro e, in minor misura, a coperture su acquisti di carbone richieste dalle società di generazione (7 milioni di euro). Nella prima categoria rientrano principalmente operazioni di copertura del rischio oscillazione prezzo del gas naturale sia in approvvigionamento sia in vendita, effettuate sia su commodity petrolifere sia su prodotti gas con delivery fisica (All in One Hedge).
I derivati su commodity di cash flow hedge inclusi nel passivo sono relativi a operazioni in derivati su gas e commodity petrolifere per 299 milioni di euro, a contratti derivati su energia per 151 milioni di euro e a operazioni in derivati su carbone (54 milioni di euro).      

Derivati di cash flow hedge

Nella tabella seguente sono indicate i flussi di cassa attesi negli esercizi futuri relativi ai derivati di cash flow hedge sul rischio di prezzo su commodity.

 Milioni di euro

Fair value

Distribuzione dei flussi di cassa attesi

 

al 31.12.2019

2020

2021

2022

2023

2024

Oltre

Derivati cash flow hedge su commodity

       

Derivati attivi (fair value positivo)

1.062

662

187

69

13

11

120

Derivati passivi (fair value negativo)

(504)

(400)

(79)

(12)

(3)

(3)

(7)

 

La tabella seguente espone l’impatto dei derivati di cash flow hedge su prezzo su commodity nello stato patrimoniale al 31 dicembre 2019 e al 31 dicembre 2018.

 

 Milioni di euro

2019

2018

 

Valore nozionale

Valore contabile

Fair value utilizzato per la misurazione dell'inefficacia del periodo

Valore nozionale

Valore contabile

Fair value utilizzato per la misurazione dell'inefficacia del periodo

Power swap

1.922

127

127

1.761

(88)

(88)

Coal/shipping swap

253

(47)

(47)

629

(20)

(20)

Gas and oil swap

159

8

8

-

-

-

       

Power forward/future

728

(10)

(10)

452

8

8

Coal/shipping forward/future

-

-

-

-

-

-

Gas and oil forward/future

3.635

396

396

2.138

(471)

(471)

CO2 forward/future

226

84

84

280

301

301

Totale

6.923

558

558

5.260

(270)

(270)

 

La tabella successiva espone l’impatto dell’elemento coperto delle relazioni di cash flow hedge nello stato patrimoniale al 31 dicembre 2019 e al 31 dicembre 2018.

 

 Milioni di euro

2019

2018

 

Fair value utilizzato per la misurazione dell'inefficavia del periodo

Riserva cash flow hedge

Riserva costi di hedging

Quota inefficace del valore contabile dei derivati di CFH

Fair value utilizzato per la misurazione dell'inefficavia del periodo

Riserva cash flow hedge

Riserva costi di hedging

Quota inefficace del valore contabile dei derivati di CFH

Future transactions of power

(110)

110

-

7

82

(82)

-

2

Future transactions of coal/shipping

47

(47)

-

-

20

(20)

-

-

Future transactions of gas and oil

(404)

404

-

-

471

(471)

-

-

Future transactions of CO2

(84)

84

-

-

(301)

301

-

-

Totale

(551)

551

-

7

272

(272)

-

2

 

La tabella seguente espone gli impatti dei derivati di cash flow hedge su tasso su prezzo sucommodity a Conto economico e nelle Altre componenti di conto economico complessivo (OCI) durante il periodo a lordo dell’effetto fiscale.

 

 

al 31.12.2019

Milioni di euro

Variazioni lorde del fair value rilevato in OCI

Variazioni lorde del fair value rilevate a Conto economico per inefficacia

Costi di hedging in OCI

Variazioni lorde del fair value rilevate a Conto economico

Copertura dei prezzi su coomodity

914

5

-

91

 

46.2 Derivati al fair value through profit or loss

La tabella seguente espone il valore nozionale e il fair value dei derivati al FVTPL in essere al 31 dicembre 2019 e al 31 dicembre 2018.

Milioni di euro

Valore nozionale

Fair value attività

Valore nozionale

Fair value passività

 

al 31.12.2019

al 31.12.2018

al 31.12.2019

al 31.12.2018

al 31.12.2019

al 31.12.2018

al 31.12.2019

al 31.12.2018

Derivati FVTPL

        

- su tasso di interesse

        

Interest rate swaps

50

50

2

2

112

566

(80)

(79)

Interest rate options

-

-

-

-

50

50

(5)

(5)

- su tasso di cambio

        

currency forwards

3.399

4.092

34

54

1.648

1.175

(37)

(18)

CCIRS

-

162

-

1

33

2.117

-

(18)

- su commodity

-

-

-

-

-

-

-

-

Derivati su energia:

        

swaps

282

1.070

25

167

281

229

(28)

(28)

forwards/futures

5.353

6.260

403

814

4.329

6.955

(155)

(1.016)

options

3

15

2

28

27

20

(14)

(11)

Totale derivati su energia

5.638

7.345

430

1.009

4.637

7.204

(197)

(1.055)

Derivati su carbone:

        

swaps

311

201

69

56

367

823

(80)

(48)

forwards/futures

-

-

-

-

-

-

-

-

options

-

-

-

-

-

-

-

-

Totale derivati su carbone

311

201

69

56

367

823

(80)

(48)

Derivati su gas e petrolio:

        

swaps

1.259

896

168

215

852

728

(97)

(186)

forwards/futures

9.782

11.894

2.126

1.640

11.047

12.712

(2.190)

(1.531)

options

315

225

247

147

309

289

(273)

(165)

Totale derivati su gas e petrolio

11.356

13.015

2.541

2.002

12.208

13.729

(2.560)

(1.882)

Derivati su CO2:

        

swaps

-

-

-

-

-

-

-

-

forwards/futures

185

243

31

68

524

221

(32)

(65)

Options

-

-

-

-

-

-

-

-

Totale derivati su CO2

185

243

31

68

524

221

(32)

(65)

Derivati su Altro:

        

Swaps

4

9

2

2

16

-

(1)

-

forwards/futures

6

1

3

-

9

1

(4)

-

Options

-

-

-

-

-

-

-

-

Totale derivati su Altro

10

10

5

2

25

1

(5)

-

Derivati embedded

25

-

3

-

43

-

(4)

-

Totale

20.974

25.118

3.115

3.194

19.647

25.886

(3.000)

(3.170)

 

Al 31 dicembre 2019 l’ammontare del nozionale dei derivati su tasso di interesse di tradingè pari a 212 milioni di euro. Il fair value negativo di 83 milioni di euro ha subíto un peggioramento di 1 milione di euro rispetto all’anno precedente principalmente imputabile all’andamento della curva dei tassi di interesse.
Al 31 dicembre 2019 l’ammontare del nozionale dei derivati su cambi è pari a 5.080 milioni di euro. Il complessivo decremento del loro valore nozionale e la riduzione del relativo fair value netto pari a 3 milioni di euro sono principalmente connessi alla normale operatività e alle dinamiche dei cambi.
Al 31 dicembre 2019 l’ammontare del nozionale dei derivati su commodity è pari a 35.329 milioni di euro. Il fair value dei derivati su commodity di trading inclusi nell’attivo ricomprende principalmente la valutazione di mercato delle coperture su gas e petrolio per un ammontare di 2.541 milioni di euro e delle operazioni in derivati su energia per 430 milioni di euro. Il fair value passivo degli strumenti finanziari derivati su commodity di trading è riferito principalmente alle coperture su gas e petrolio per un ammontare di 2.560 milioni di euro e a operazioni in derivati su energia per 197 milioni di euro. Sono ricomprese in tali valori anche quelle operazioni che, pur essendo state poste in essere con l’intento di copertura, non soddisfano i requisiti richiesti dai princípi contabili per il trattamento in hedge accounting.
Nella categoria Other sono ricomprese attività di copertura effettuate tramite derivati su indici meteorologici (“Weather Derivatives”). Oltre al rischio prezzo commodity, le società del Gruppo sono infatti esposte anche al rischio volumetrico legato alla variabilità delle condizioni meteorologiche (per es., la temperatura ambientale influisce sui consumi di gas e di energia elettrica). Gli embedded derivative, presenti in Enel Green Power North America, afferiscono a clausole finanziarie integrative inserite in accordi più complessi di tax equity partnership, utilizzati per finanziare gli investimenti in nuova capacità rinnovabile.