3. Nuovi principi contabili, modifiche ed interpretazioni

 

Il Gruppo ha adottato i seguenti princípi, interpretazioni e modifiche ai princípi esistenti con data di efficacia dal 1° gennaio 2019.

  • “IFRS 16 - Leasing”, emesso a gennaio 2016, sostituisce lo “IAS 17 - Leasing”, l’“IFRIC 4 - Determinare se un accordo contiene un leasing”, il “SIC 15 - Leasing operativo - Incentivi” e il “SIC 27 - La valutazione della sostanza delle operazioni nella forma legale del leasing”. L’IFRS 16 individua i princípi per la rilevazione, la valutazione e l’esposizione nel bilancio dei contratti di leasing, nonché l’informativa da fornire. Prevede inoltre che i locatari contabilizzino tutti i contratti di leasing con un unico metodo di rilevazione contabile simile a quello previsto per i leasing finanziari ai sensi dello IAS 17. La natura e gli effetti dei cambiamenti risultanti dall’adozione di questo nuovo principio contabile sono descritti alla nota 4 “Modifiche di princípi contabili e informazioni integrative”. 
  •  “Modifiche allo IAS 19 - Modifica, riduzione o estinzione del piano”, emesso a febbraio 2018. Le modifiche prevedono che in caso di modifica, riduzione o estinzione di un piano a benefíci definiti nel corso dell’esercizio, per il resto dell’esercizio dopo la modifica, la società deve determinare: 
    • il costo previdenziale relativo alle prestazioni di lavoro correnti utilizzando le ipotesi attuariali utilizzate per rideterminare la passività (attività) netta per benefíci definiti; e 
    •  l’interesse netto utilizzando la passività (attività) netta per benefíci definiti rideterminata e il tasso di sconto utilizzato per rideterminarla. 

Le modifiche chiariscono inoltre che il costo previdenziale relativo alle prestazioni di lavoro passate (o l’utile o la perdita al momento dell’estinzione) è determinato senza considerare l’effetto del massimale di attività (c.d. “asset ceiling”), il quale viene determinato in una seconda fase e viene rilevato normalmente nelle altre componenti di Conto economico complessivo (OCI). Le modifiche non riguardano la contabilizzazione di “fluttuazioni significative di mercato” in assenza di modifica, riduzione o estinzione del piano. L’applicazione di queste modifiche non ha comportato significativi impatti sul Bilancio consolidato.

  • “Modifiche allo IAS 28 - Interessenze a lungo termine in società collegate e joint venture”, emesso a ottobre 2017; le modifiche chiariscono che la società deve applicare le disposizioni dell’“IFRS 9 - Strumenti finanziari” alle partecipazioni non correnti in imprese collegate e joint venture per le quali il metodo del patrimonio netto non è applicato. L’applicazione di queste modifiche non ha comportato significativi impatti sul Bilancio consolidato. 
  •  “IFRIC 23 - Incertezza sui trattamenti ai fini dell’imposta sul reddito”, emesso a giugno 2017; l’interpretazione chiarisce come applicare i requisiti di rilevazione e valutazione dello IAS 12 in caso di incertezza sui trattamenti fiscali relativi alle imposte sul reddito. L’applicazione di questa interpretazione non ha comportato significativi impatti sul Bilancio consolidato. 
  •  “Ciclo annuale di miglioramenti agli IFRS 2015-2017”, emesso a dicembre 2017; il documento contiene modifiche formali e chiarimenti a princípi già esistenti. In particolare, sono stati modificati i seguenti princípi: 
    • “IFRS 3 - Aggregazioni aziendali”; le modifiche chiariscono che una società che acquisisce il controllo di un’attività a controllo congiunto che rappresenta un business deve applicare i requisiti previsti per un’aggregazione aziendale realizzata in più fasi. In particolare, deve anche ricalcolare l’intera interessenza che deteneva in precedenza nell’attività a controllo congiunto al fair value alla data di acquisizione. Tali modifiche si applicano alle aggregazioni aziendali la cui data di acquisizione corrisponde, o è successiva, al 1° gennaio 2019; 
    •  “IFRS 11 - Accordi a controllo congiunto”; le modifiche chiariscono che se una società che partecipa in un’attività a controllo congiunto che rappresenta un business (ai sensi dell’IFRS 3) senza detenere il controllo congiunto acquisisce il controllo congiunto, non deve rimisurare l’interessenza precedentemente detenuta. Tali modifiche si applicano alle operazioni in cui si ottiene il controllo congiunto a partire dal 1° gennaio 2019 o successivamente; 
    • “IAS 12 - Imposte sul reddito”; le modifiche chiariscono che gli effetti sulle imposte sul reddito quando la società rileva una passività relativa al dividendo da pagare sono più direttamente correlati alle transazioni o a eventi passati che hanno generato utili distribuibili che alla distribuzione ai soci. Pertanto, la società deve rilevare tali effetti fiscali sui dividendi nel Conto economico, nel Conto economico complessivo (OCI) o nel patrimonio netto, a seconda di dove la società ha originariamente 204 Relazione finanziaria annuale consolidata 2019 rilevato tali transazioni o eventi passati; 
    •  “IAS 23 - Oneri finanziari”; le modifiche chiariscono che la parte dei finanziamenti specifici, originariamente stipulati per sviluppare un qualifying asset che rimane in essere quando sostanzialmente tutte le operazioni necessarie per predisporre il bene per l’utilizzo previsto o la vendita sono completate, deve essere inclusa nell’ammontare dei finanziamenti generici della società. Le modifiche si applicano agli oneri finanziari sostenuti a partire dal 1° gennaio 2019 o successivamente. 

L’applicazione di queste modifiche non ha comportato significativi impatti sul Bilancio consolidato.